a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 123




TETSUO 2 / MARTELLO DI CARNE - recensione

Titolo: TETSUO 2 / MARTELLO DI CARNE
Titolo originale: Tetsuo 2 / Body Hammer
Regia: Shinya Tsukamoto
Interpreti: Shinya Tsukamoto, Tomorowo Taguchi, Nobu Kanaoka, Sujin Kim, Hideaki Tezuka, Tomoo Asada, Keinosuke Tomioka
Anno: 1992

Un padre di famiglia finisce nelle mani di un gruppo di psicopatici che effettuano sperimentazioni su corpi umani. Trasformatosi in una macchina da guerra medita vendetta.

 

´╗┐Un uomo viene attaccato da un gruppo di folli criminali che, prima rapiscono suo figlio, poi sua moglie e infine lui. Costoro sono al servizio di una orrenda organizzazione che usa cavie umane per innestare nei corpi delle vittime pezzi di metallo. Sottoposto anche lui al terribile esperimento e, pieno di rabbia per il sequestro del figlio, l'uomo diventa un cyborg guerriero mosso una disumana forza distruttrice: trasformato in un'arma mortale, il suo corpo è ora pronto per aiutarlo a compiere la tanto agognata vendetta.

 

Più che un seguito, TETSUO 2 è un remake, visto che qua il budget a disposizione è ben più alto e c'è una vera e propria storia. Non c'è più il bianco e nero secco del primo capitolo e Tsukamoto lascia da parte le sperimentazioni per realizzare un film a tutti gli effetti con tanto di trama. Se da una parte il progetto ci guadagna, dall'altra perde un po' di smalto, perché il taglio avanguardista del primo episodio qua non si avverte più, anche se questa "evoluzione" per molti versi funziona comunque.

 

La cattiveria dei sadici criminali è notevole e ci sono delle sequenze decisamente forti e d'impatto. Il delirante laboratorio dove avvengono le sperimentazioni ha un fascino visionario alto e a tratti è realmente impressionante. Quindi, gli elementi interessanti ci sarebbero, ma dopo un po' lo spettatore mangia la foglia e il progetto cade in lungaggini che potevano essere evitate.

 

Se è vero che l'evoluzione della presa di coscienza del protagonista che, un po' per volta, affina la sua tecnica per diventare una mortale macchina da guerra ha un certo fascino, è altresì innegabile che spesso il ritmo lascia a desiderare.  Gli elementi comunque funzionano ancora (atmosfera apocalittica, crudeltà e effetti speciali), ma sembra che qua Tsukamoto abbia perso un po' di vena trasgressiva.

 

´╗┐Inseguimenti spettacolari, cinismo, cattiveria pura e mutazioni danno vita un film che, seppur con qualche difetto, ha dei buoni numeri e lo stile cyberpunk stavolta serve come condimento per raccontare una storia e non è, a differenza del primo capitolo, la pietanza di base.

 

Da vedere comunque, se non altro perché TETSUO 2 è in grado di raccogliere più fasce di pubblico rispetto al primo capitolo. Non pienamente riuscito ma comunque interessante.



scritto da: Federico Lazzeri


comments powered by Disqus