a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 123




KORANG, LA TERRIFICANTE BESTIA UMANA - recensione

Titolo: KORANG, LA TERRIFICANTE BESTIA UMANA
Titolo originale: Horripilante Bestia Umana (La)
Regia: René Cardona
Interpreti: José Elías Moreno, Carlos Lopez Moctezuma, Armando Silvestre, Norma Lazareno, Javier Rizo
Anno: 1969

Affetto da una grave forma di leucemia, un ragazzo è sotto le cure del padre medico. Il genitore, affranto per le condizioni di salute del figlio, ha intenzione di effettuare una rischiosissima e innovativa operazione, per dargli modo di ritornare in salute. Il dottore decide di sostituire il cuore di un gorilla con quello del ragazzo, pensando di purificare così il sangue malato del figlio. Gli esiti non sono però (ovviamente) quelli previsti: il ragazzo viene colpito da improvvisi raptus omicidi, che lo rendono aggressivo e gli donano le sembianze di uno scimmione mostruoso. La creatura è anche incline agli stupri, perpetrati ai danni di belle ragazze poppute e mezze svestite. Non sarà così facile fermarlo e a perdere la vita saranno in diversi.

 

Modesto film dal guru dell'exploitation messicano René Cardona. La storia è un po' troppo didascalica e anche se in molti punti c'è abbondanza di sangue e nudità, il risultato finale non è proprio riuscito. La creatura spesso fa più tenerezza che paura e l'insieme è molto povero. Sangue dicevamo, piuttosto abbondante: in KORANG LA TERRIFICANTE BESTIA UMANA non mancano dettagliatissime operazioni chirurgiche e c'è un bel po' di plasma che schizza. Vengono mostrati anche i soliti combattimenti di wrestling (figuriamoci se in Messico se li facevano mancare) e Cardona punta molto sui culi al vento e sulle tette ben esibite. Poca roba comunque e, anche se il film ha status di cult ( la vecchia vhs Civ è piuttosto ricercata) dobbiamo ammettere che non è tra i migliori lavori del regista messicano.

 

Dialoghi piuttosto idioti e montaggio non troppo preciso formano un film da vedere a tempo perso, con pochi spunti interessanti. Gli amanti del cinema bizzarro in ogni caso apprezzeranno, soprattutto per le figure classiche di un certo cinema "off": lo scienziato pazzo, la creatura mostruosa e le mosse della Polizia per risolvere il caso. Peccato, perché con qualche intuizione in più poteva venir fuori un capolavoro del cinema a basso costo (la storia di potenziale ne aveva in abbondanza), invece KORANG LA TERRIFICANTE BESTIA UMANA è solo una delle tante pellicole modeste realizzate in Messico.



scritto da: Federico Lazzeri


comments powered by Disqus