a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 123




INITIATION / RITO MORTALE (THE) - recensione

Titolo: INITIATION / RITO MORTALE (THE)
Titolo originale: Initiation (The)
Regia: Larry Stewart
Interpreti: Vera Miles, Daphne Zuniga, Clu Gulager, James Read, Marilyn Kagan, Robert Dowdell, Frances Peterson, Hunter Tylo
Anno: 1984

Una congrega studentesca passa una notte di terrore all'interno di un grande magazzino.

 

Una ragazza che frequenta il college ha un incubo ricorrente, nel quale il padre prende fuoco dopo aver sorpreso la mamma a letto con l'amante. La giovane fa parte di una congrega studentesca che, per un atto goliardico, decide di entrare di notte in un immenso centro commerciale per rubare la divisa di lavoro al guardiano.

 

Quella che dovrebbe essere una notte di divertimento si trasforma, al solito, in un incubo: una presenza mascherata comincia a uccidere i ragazzi che, come da copione, si trovano intrappolati all'interno senza possibilità di fuga. La soluzione va ricercata nella famiglia della ragazza, piena di segreti e di verità che non sono mai state svelate.

 

THE INITIATION è un modesto filmetto di produzione americana, che offre una storia pretestuosa buona solo per mettere in scena la solita catena di omicidi. La recitazione è appena passabile e si ha l'impressione di assistere a un compitino scolastico che viene portato sì fino alla fine senza intoppi, ma in maniera piuttosto sbiadita.

 

L'intreccio non è di grande interesse e dopo 40 minuti di lungaggini ci si aspetta che cominci finalmente la mattanza, che arriva puntuale ma che non è mai troppo efficace. La tensione è ai minimi livelli e il ritmo è quello tipico televisivo. Nulla di particolare quindi, siamo di fronte al solito slasher anni '80 in cui gli attori sono messi insieme soltanto per fornire carne fresca da massacrare. C'è un colpo di scena finale pittosto azzeccato, questo sì, ma il resto è davvero poca roba.

 

Dategli un'occhiata solo se non avete grosse pretese, se invece cercate originalità o situazioni particolari statene pure alla larga, che tanto non vi perdete niente. C'è anche Hunter Tylo molto giovane, la futura Taylor della soap opera Beautiful.



scritto da: Federico Lazzeri


comments powered by Disqus