a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 123




JASON X / MORTE VIOLENTA - recensione

Titolo: JASON X / MORTE VIOLENTA
Titolo originale: Jason X
Regia: James Isaacs
Interpreti: Kane Hodder, Lexa Doig, Chuck Campbell, Lisa Raider, Peter Mensah, Melyssa Ade, David Cronenberg
Anno: 2001

Giusto quello che mancava: Jason nello spazio. Peggio di Alien! Che piaga questo killer indistruttibile, che barba questi produttori. Se non altro, si ride.

 

Jason Voorhees viene criogenizzato incidentalmente insieme al medico addetto all’operazione, al termine dell’ennesimo massacro. Qualcosa come 400 anni dopo, un’astronave in missione esplorativa ne rinviene i corpi e li carica a bordo, riportando in attività quello della donna medico. Anche quello di Jason si riattiva però velocemente, ricominciando con la solita strage di ragazzini particolarmente sensuali. Finale apertamente ironico.

 

Bruttarello nella trama, il film si lascia comunque vedere per qualche discreta trovata e per l’abilità registica di James Isaac (The Horror Show, 1989), che imprime grande ritmo e una certa tensione. Certo, diventa sempre più difficile trovare parole per commentare questa “franchise”, anche se il divertimento (greve) non manca. Molte ingenuità, ma qualche divertente escamotage rende lo spettacolo quantomeno passabile.

 

Ad ogni modo, chi si accontenta gode. Breve (e divertita) apparizione di David Cronenberg.



scritto da: Michael Wotruba


comments powered by Disqus