a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 123




EVIL BREED - recensione

Titolo: EVIL BREED
Titolo originale: Evil Breed: The Legend Of Samhain
Regia: Christian Viel
Interpreti: Bobbie Phillips, Gynger Lynn Allen, Howard Rosenstein, Jenna Jameson, Chasey Lain, Taylor Hayes, Richard Grieco, Brandon Milbradt
Anno: 2003

Che sorpresa questo film!

Magari non perfetto, ma sicuramente divertente, ben scritto e ben girato. Il regista Christian Viel si diverte un mondo a giocare con gli stereotipi dell'horror, arrivando a teorizzare i cliché della paura in maniera non banale e molto affascinante. EVIL BREED sa essere ironico senza cadere nel demenziale, spaventa nel suo lungo finale tra cunicoli e cannibali ed è forte di un cast di nuove e vecchie leve del porno system, nei ruoli più disparati.

 

Il film va oltre la sua fama di essere l'horror con la regina del cinema hard, Jenna Jameson, anche perché il suo ruolo è risicato e lei, oltre ad essere sciupatissima, è anche pudica. Fa parte dei trucchi del marketing urlare il suo nome fin dalla copertina, ma il film non delude comunque gli amanti delle tinte piccanti, con tante amazzoni poppute molto generose nel mostrarsi svestite.

 

Abbiamo nei primi minuti una conturbante Chasey Lane, intenta a cavalcare nuda un sempre antipatico Richard Greco che, fortunatamente finisce allo spiedo poco dopo, per la gioia dei cattivoni del film. EVIL BREED è veloce come un razzo, una bella esperienza nel campo dell'horror, con una commistione riuscita tra splatter e erotismo.

 

Christian Viel cita a piene mani il Sam Raimi di Evil Dead, senza cadere nel manicheismo fine a sé stesso di tanti emuli, riuscendo a costruire un horror sporco come se ne facevano negli anni '80, cosa non da poco in un panorama di film pulitini e infighettati. Divertente il capitolo spurio di Halloween che i protagonisti guardano in tv e che servirà come base per una diatriba sul cinema horror che parodizza l'analoga di Scream.

Attenzione: la versione che circola è tagliata, manca infatti sia il gore che l'erotismo (78 minuti contro i 91 dell'unrated). Però ad avercene di horror come EVIL BREED 



scritto da: Andrea Lanza


comments powered by Disqus