a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 123




BATTLE ROYALE - recensione

Titolo: BATTLE ROYALE
Titolo originale: Batoru Rowaiaru
Regia: Kinji Fukasaku
Interpreti: Tatsuya Fujiwara, Aki Maeda, Taro Yamamoto, Takeshi Kitano, Chiaki Kuriyama
Anno: 2000

Da uno dei migliori registi popolari del cinema giapponese degli anni ’70/’80, uno dei più interessanti titoli di fantascienza realizzati nel 2000. Un’imperdibile, straziante lotta per la sopravvivenza, appena un passo al di là dei “reality-show”. E' un’amara riflessione che si estende su svariati livelli di lettura. Eccellente.

 

Battle Royale è una competizione alla quale partecipa una classe di liceo. La gara prevede che i giovani vengano rapiti durante la loro escursione di fine anno e trasportati (sotto la sorveglianza dell’esercito) in un’isoletta distante da ogni contatto con l’umanità. Qua vengono armati e lasciati in balia di loro stessi, con l’obbligo di affrontarsi in una caccia mortale: solo l’ultimo sopravvissuto potrà far ritorno a casa.

 

Come strumento di controllo viene utilizzato un collare, in grado di tenere sotto osservazione i valori biofisici della persona che lo indossa, nonché la sua posizione sull'isola. Arbitro del gioco è un cinico insegnante della classe, che deve anche fare i conti con i suoi personali problemi psicologici. Il film segue il prevedibile massacro che ne scaturisce, soffermandosi sulla descrizione (ben approfondita) dei vari ragazzi coinvolti, costruendo in maniera intelligente un legame tra il pubblico e le varie personalità dei partecipanti al gioco e rendendo di fatto sempre più drammatico ogni decesso.

 

Fukasaku, abile confezionatore di film d’azione, dirige per certo uno dei migliori film di fantascienza di sempre, ricordandosi non solo della parte psicologica, ma anche di quella sociale. BATTLE ROYALE è una costante lotta tra la forza creativa (e eversiva) dei giovani e quella conservatrice dell’ordine costituito e i personaggi scelti come esempio risultano altamente simbolici. Non vengono mai lesinate le truculenze e il ritmo è assolutamente serrato.

 

Un’eccellente fotografia di Tatsumi Yanagishima e un sorprendente cast di giovanissimi attori, guidati da un sommo Takeshi Kitano nel ruolo del docente, rendono BATTLE ROYALE un film riuscito e sempre avvincente, senza troppi compromessi nella sua spietata logica di gioco al massacro, che sa offrire molti spunti di riflessione e una bella quantità di scene memorabili.

 

Impedibile, immancabile in qualunque personale´╗┐ cineteca.



scritto da: Michael Wotruba


comments powered by Disqus