a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 123




BRIDE OF THE MONSTER - recensione

Titolo: BRIDE OF THE MONSTER
Titolo originale: Bride Of The Monster
Regia: Edward D. Wood Jr.
Interpreti: Bela Lugosi, Loretta King, Tor Johnson, Tony McCoy, Harvey B. Dunn, George Becwar, Paul Marco, Bud Osborne
Anno: 1956

Uno dei capolavori di Ed Wood. BRIDE OF THE MONSTER è destinato a restare per sempre nella storia del cinema. Attenzione però, non è per tutti i gusti!

 

Il terribile scienziato Eric Vornoff conduce esperimenti folli nella villa dove si è ritirato. Il progetto è quello di creare una nuova razza umana, sfruttando l’energia dell’atomo, per poi dominare il mondo. A dargli credito, oltre che una mano, c’è il fido servo Lobo, gigante mezzo scemo che si aggira nel laboratorio. Non contento, il perfido scienziato, nel laghetto adiacente alla villa ha allevato una piovra di dimensioni enormi, che divora tutti quelli che si avvicinano. Una giornalista, alla ricerca di uno scoop sulle misteriose sparizioni di cacciatori avvenute nella zona, scoprirà tutto quanto, ma non le sarà facile tornare indietro a raccontarlo.

 

Inutile ripetere che bisogna conoscere la storia di Ed Wood per capire il perché di tanto clamore intorno ai suoi film. Imperdibile, a tal proposito, il tributo fatto da Tim Burton a questo incredibile artista. BRIDE OF THE MONSTER comunque non sarebbe da considerare un brutto film neppure se spogliato dell’aura magica che circonda il suo autore. La struttura è quella del classico B movie degli anni '50, con trama semplicissima, effetti caserecci e tanta atmosfera da drive in!

 

I mezzi a disposizione di Ed Wood furono come al solito praticamente inesistenti, tanto che le immagini della piovra in movimento vennero realizzate sfruttando un vecchio documentario. Se a questo aggiungiamo che la maggior parte degli attori erano assolutamente improvvisati, è facile capire il perché del delirio generale!

 

Special guest, nel ruolo di Vornoff, Mr. Bela Lugosi che qui, se pur terribilmente invecchiato e annebbiato dalla dipendenza da morfina, riesce ancora a dare un suo stile alla recitazione. Impossibile giudicare obbiettivamente BRIDE OF THE MONSTER, ma una cosa è certa: se il cinema horror è la vostra passione non potete perderlo!

Curiosità: il film uscì anche con il titolo Bride Of The Atom.

Curiosità numero 2: la piovra di gomma che compare nel film venne letteralmente rubata dai teatri di posa della Republic. Durante il furto però, a Ed e ai suoi si ruppe un tentacolo e furono quindi costretti a inquadrare il mostro di gomma solo da un'angolazione. Inoltre, nessuno si ricordò di portar via anche il motore, così durante le riprese in cui il mostro divorava i malcapitati, gli attori furono costretti ad agitare i tentacoli cercando di simulare l’aggressione.

Curiosità numero 3: il film venne prodotto con i soldi di Loretta King, che ottenne così il ruolo di co-protagonista, al posto di Dolores Fuller, all’epoca fidanzata di Ed Wood.



scritto da: Francesco Cortonesi


comments powered by Disqus