a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 123




CHE FINE HA FATTO BABY JANE? - recensione

Titolo: CHE FINE HA FATTO BABY JANE?
Titolo originale: What Ever Happened To Baby Jane?
Regia: Robert Aldrich
Interpreti: Bette Davis, Joan Crawford, Victor Buono, Wesley Addy, Julie Allred, Anne Barton, Marjorie Bennett, Bert Freed
Anno: 1962

Cupo, angosciante, psicologico. Una performance da brivido per Bette Davis e Joan Crawford. Da un racconto di Henry Farrel. Semplicemente un capolavoro!

 

Due anziane sorelle vivono in una grande casa e sono alle prese con i fantasmi del loro passato. Una è stata una bambina prodigio che crescendo ha perso il suo talento, l’altra con il tempo è diventata una grande attrice ma, a causa di un incidente che l’ha costretta in una sedia a rotelle, non può far altro che vivere dei fastosi ricordi. Il rapporto, in bilico tra invidie e morbosità, degenera nel momento in cui l’ex bambina prodigio decide di ricostruirsi una carriera. La follia a quel punto esplode e inizia a dirigere le danze.

Robert Aldrich gira il suo capolavoro. Un viaggio verso gli abissi della mente, delle ossessioni e della gelosia. Un grande melodramma horror che cattura e sconvolge grazie soprattutto alla prova degli attori. Su tutti una Bette Davis che regala allo spettatore una maschera sinistra e schizzata assolutamente impressionante. Notevole anche la performance di Joan Crawford nei panni della sorella paralitica che, se da una parte commuove, dall’altra impone una figura ambigua che lentamente si rivela sino al terribile finale.

 

Fotografia straordinaria, regia impeccabile e ritmo serrato rendono CHE FINE HA FATTO BABY JANE? un film indimenticabile, che non per nulla ha dato poi seguito ad una serie di imitazioni, alcune della quali anche di discreto valore. Victor Buono poi, nei panni dell’arrivista musicista fallito, aggiunge un tocco ironico che inizialmente diverte e poi diviene la scintilla che incendia definitivamente l’ambiguo e tragico rapporto delle due sorelle. Assolutamente da vedere!!!


Curiosità numero 1: Bette Davis e Joan Crawford si odiavano davvero. Nella scena in cui la Davis prende a calci la Crawford, quest'ultima fu costretta a farsi dare alcuni punti di sutura. Nel set inoltre la Davis beveva solo Coca Cola per fare dispetto al marito della Crawford che era amministratore delegato della Pepsi. La Crawford si prese la sua rivincita facendo mettere bottiglie di Pepsi vuote nella scena in cui la Davis si ferma al chiosco delle bibite.

 

Curiosità numero 2: La Crawford voleva che questo film fosse girato a colori come si era stabilto all'inizio. Ma a spuntarla fu la Davis che convinse il regista della necessità del bianco e nero.

 

Curiosità numero 3: il film fu, nel 1962, campione di incassi. Con il cambio di oggi avrebbe guadagnato più di 64 miloni di $!



scritto da: Francesco Cortonesi


comments powered by Disqus