a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 123




IDENTITÀ - recensione

Titolo: IDENTITÀ
Titolo originale: Identity
Regia: James Mangold
Interpreti: John Cusack, Ray Liotta, Amanda Peet, John Hawkes, Alfred Molina, Clea DuVall, John C. McGinley, William Lee Scott
Anno: 2003

Il film (che vanta nel cast John Cusack e Ray Liotta ) prende spunto dal romanzo Dieci Piccoli Indiani di Agatha Christie. Tratto da un ottimo soggetto di Michael Conney, autore anche della sceneggiatura, rientra nella categoria "niente è come sembra" e ha il grande merito di incollare lo spettatore allo schermo senza deluderlo mai, nemmeno nel finale.

 

In IDENTITÀ dieci persone sono costrette a rifugiarsi in un motel durante un terribile temporale ma, prevedibilmente, vengono uccise uno dopo l'altra da una mano ignota. La situazione di cattività spinge i componenti del gruppo rimasti (per il momento) in vita a accusarsi a vicenda,  uniti da un misterioso legame di cui ignoravano l'esistenza. Nel frattempo, un pazzo omicida in attesa della condanna finale, depone le sue ultime dichiarazioni, mentre  viene ascoltato da un gruppo di avvocati...

Il punto forte di IDENTITÀ è sicuramente l'atmosfera inquietante, costruita su eventi apparentemente incomprensibili che assicurano una costante tensione. L'interessante uso del flash back contribuisce a fare del film di Mangold un intricatissimo puzzle, fino ad arrivare a una soluzione finale interessante anche se non così originale, con una buona prova di regia e di recitazione. Grande successo di pubblico ottenuto tramite il vecchio metodo del passa parola, merita sicuramente una visione.

Curiosità: alcuni critici hanno accusato di plagio Mangold, sostenendo che IDENTITÀ assomigli sin troppo al film tv The 3.



scritto da: Francesco Cortonesi


comments powered by Disqus