a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 123




MEDAGLIONE INSANGUINATO (IL) - recensione

Titolo: MEDAGLIONE INSANGUINATO (IL)
Titolo originale: Medaglione Insanguinato (Il)
Regia: Massimo Dallamano
Interpreti: Richard Johnson, Joanna Cassidy, Nicoletta Elmi, Ida Galli, Edmund Purdom, Riccardo Garrone, Dana Ghia
Anno: 1975

Piccolo grande cult. La storia è piuttosto semplice, ma la messa in scena ha un’impronta originale. Derivativo quanto si vuole, ma non certo uno fra mille. Da vedere.

 

Un regista televisivo inglese, progettando un documentario sugli affreschi di un’ antica villa di Spoleto, si imbatte in un inquietante e affascinante quadro che ritrae alcune fanciulle e il Demonio. La composizione in qualche modo sembrerebbe collegarsi ad un tragico episodio che lo ha lasciato vedovo e quindi l'uomo decide di dedicargli un certo spazio all'interno della sua ricerca. Mentre le riprese del documentario prendono il via, la figlia del documentarista inizia però a dare segni di isteria. La contessa, padrona della villa, cercherà in tutti i modi di mettere in guardia il regista, ma non riuscirà ad impedire all’orrore di insinuarsi.

 

Prima cosa: tecnicamente è discreto. Certo, la storia non ha il respiro di una tragedia shakespeariana ma, nella sua semplicità, ha il pregio di arrivare a una conclusione senza seminare mille indizi per poi perderli per strada. Dallamano attinge un po’ qua e un po’ là: L’Esorcista, Dario Argento e in un certo qual modo anche Chi L'ha Vista Morire? senza però esagerare e, alla fine, il risultato non è male. IL MEDAGLIONE INSANGUINATO non è un film che si confonde con altri, anche perché gioca senza dubbio a suo favore la bella ambientazione spoletina, che viene fotografata impeccabilmente esaltando il verde delle colline umbre, gli splendidi tramonti estivi e le stradine medioevali. Buono il lavoro del cast. Johnson è credibile e la Elmi, non ancora adolescente, fornisce qui una delle sue prove migliori. Valido anche il finale, semplice e non inaspettato, ma comunque d’impatto. Funziona. Avercene oggi in Italia di film così...


Curiosità
: il film era inizialmente uscito con lo stravagante titolo Perché? modificato in Il Medaglione Insanguinato due mesi dopo essere stato presentato.

 

Curiosità numero 2: Joanna Cassidy ha recentemente trovato una seconda giovinezza artistica grazie al ruolo di Margaret Chenowith nella celebre serie tv Sixt Feet Under.

 

Curiosità numero 3: Massimo Dallamano ha lasciato la nostra dimensione nel 1976, vittima di un incidente d’auto. Aveva 59 anni.



scritto da: Francesco Cortonesi


comments powered by Disqus