a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 123




HEMOGLOBIN / CREATURE DALL'INFERNO - recensione

Titolo: HEMOGLOBIN / CREATURE DALL'INFERNO
Titolo originale: Bleeders
Regia: Peter Svatek
Interpreti: Gillian Ferrabee, Rutger Hauer, Pascal Gruselle, Roy Dupuis, Kristin Lehman, John Harold Cail, Felicia Shulman
Anno: 1997

HEMOGLOBIN è un horror malato che può contare su una storia malsana e su effetti speciali terrificanti. Eppure sono in molti a dirne peste e corna.

 

Olanda, 1600. la splendida Eva Van Daam si abbandona ad una scandalosa relazione col proprio fratello gemello. Scoperta dalla comunità, la coppia si rifugia in una misteriosa isola di fronte alle coste del Maine. Nell'America contemporanea Kathleen e John sbarcano nella stessa isola, alla disperata ricerca di una cura per una malattia del sangue che sembra non dare scampo all'uomo.

 

Il malato, originario dell'isola, viene curato da Marlow, un medico che elabora una teoria in base alla quale John sarebbe un Van Daam. La convinzione del luminare diventa realtà quando i vecchi parenti riemergono dalle viscere della terra, per convincere il discendente ad unirsi alla terrificante e sanguinaria famiglia.

 

Uscito nel 1997, il film di Svaket a distanza di anni è ancora capace di sorprendere, nonostante molti critici ne abbiano detto tutto il male possibile. HEMOGLOBIN affronta senza mezzi termini le relazioni morbose fra consanguinei, argomento scottante e sgradevole di per sé. Azzeccatissima la location piovosa e grigia dove si svolge l'intera vicenda, l'isola di Grand Manan in Canada.

 

Il ritmo è blando, ma in questo caso non è un problema, perché contribuisce a rendere più inquietante l'atmosfera. Magnifici e spaventosi anche gli effetti speciali degli esseri deformi che ricordano molto Basket Case, con abbondanza di splatter che farà la gioia degli appassionati.


La sceneggiatura è scritta a 6 mani, due delle quali sono di Dan O' Bannon regista di Il Ritorno Dei Morti Viventi e autore di sceneggiature di film culto come Dark Star, Space Vampires e Atto Di Forza.

 

Niente male, merita un recupero.



scritto da: Cristiano Stocchi


comments powered by Disqus