a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 123




OMBRE E SANGUE - recensione

Titolo: OMBRE E SANGUE
Titolo originale: Blood and Shadows
Regia: Joe Lansdale - Mark Nelson
Interpreti:
Anno: 2013

 

Texas, anni 40. Chet Daly, investigatore ridottosi a dare la caccia ad animali con la rabbia, viene mandato dalla sua ragazza, Ida, a cercare informazioni sul fratello di lei, sospettato dalla famiglia di essere un violento assassino seriale che sta imperversando in città. Durante le sue indagini Chet entra in possesso di un diario in cui viene menzionato il Dio del Rasoio. Quella che sembrava essere una semplice indagine su una persona scomparsa si trasforma ben presto in un autentico incubo ad occhi aperti per Chet.

 

 

Joe R. Lansdale e Mark Nelson hanno senza dubbio creato una delle graphic novel più folli mai viste. Esagerata, violenta, eccessiva e quasi priva di senso per certi aspetti. Ma sicuramente non noiosa.

 

 

Lansdale riprende il suo personaggio del Dio del Rasoio, apparso precedentemente nel romanzo Il Lato Oscuro dell’Anima. Questo bizzarro antagonista, divinità che abita in tutto ciò che è tagliente e affilato, è una delle creazioni più riuscite di questo libro.

Nelson riempi i suoi disegni di dettagli e particolari, i momenti più deliranti e soprannaturali sono veramente perfetti e l’artista è tranquillamente a suo agio nel disegnare queste tavole.

 

 

Nei momenti più quieti però risulta leggermente statico, malgrado mantenga comunque un certo realismo nel disegno dei personaggi. Il Dio del Rasoio disegnato riesce ad essere inquietante e intrigante al tempo stesso, ricordando una versione horror di Jack lo Squartatore.

 

 

Paradossalmente, il vero problema di questa storia sta nello stesso Lansdale. Lo scrittore ha creato senza dubbio un mondo dove l’orrore regna sovrano ma non riesce ad essere molto coesivo. La storia cambia genere, senza continuità, cosa che può risultare fastidiosa in certi momenti. Comincia come una classica storia di detective, continua come un horror e termina in un delirio post apocalittico. Malgrado inizialmente il racconto sia ben strutturato, nella parte finale perde mordente, rendendo il termine di questo libro poco soddisfacente, senza una vera conclusione, rimanendo però coerente con la vena folle e fantasiosa che è presente per tutta la storia.

 

 

Ciononostante bisogna dare credito a Lansdale e Nelson di avere creato un inizio sfolgorante, creando un ottima suspense nella prima e seconda parte della storia, tenendo alto l’interesse e raccontando le origini di questo strano Dio che imperversa da secoli sulla terra. Peccato che poi, come già detto, si perdano nel raccontare un mondo “futuro” dove il Dio imperversa tranquillamente e senza problemi.

 

 

OMBRE E SANGUE tiene fede al suo titolo, regalando molto sangue e molta oscurità. Malgrado però un ottimo inizio e un disegnatore all’altezza, il finale lascia a desiderare.



scritto da: Matteo Moretti


comments powered by Disqus