a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 123




PORCELAIN RISING - recensione

Titolo: PORCELAIN RISING
Titolo originale: Porcelain Rising
Regia: Rachel Tatham
Interpreti: Maddison Andrews, Terry Perkins, Amy Shaw and John Heartstone.
Anno:
Vedi Trailer

Prendete la bambina di Poltergeist che viene terrorizzata dal pupazzo, aggiungeteci il tono di voce poco rassicurante di Chucky e frullate tutto inserendo un finale che fa pensare all'episodio più famoso di Trilogia Del Terrore di Curtis, quello dove il feticcio Zuni "recava disturbo" a una scioccata Karen Black.

 

PORCELAIN RISING non racconta nulla di nuovo, sembra una storiella senza troppe idee fatta apposta per terrorizzare i più piccoli. C'è una bambina bionda che nella sua cameretta deve convivere con un'orribile bambola di porcellana, un giocattolo talmente brutto e sgraziato (e senza un occhio) che chiunque avrebbe buttato nel secchio. Lei invece la tiene sopra una seggiola e di notte, oltre a imbruttire ulteriormente (se mai fosse possibile), il balocco si anima e si incattivisce pure. Quando il babbo entrerà in camera della figlia (dopo averla sentita urlare) troverà una brutta sorpresa...

 

Non male dal punto di vista tecnico, PORCELAIN RISING è un corto che dura una manciata di minuti che può contare su una buona fotografia e su bravi attori, ma ha il difetto di peccare di presunzione, cercando di far paura a tutti i costi senza riuscirci. Tutto ruota intorno all'effetto bambola, che però non riesce a essere mai né terrificante né minimamente angosciante.

 

Trascurabile.



scritto da: Federico Lazzeri


comments powered by Disqus