a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 123




DEA CANNIBALE (LA) - recensione

Titolo: DEA CANNIBALE (LA)
Titolo originale: Mondo Cannibal
Regia: Jesus Franco
Interpreti: Al Cliver, Sabrina Siani, Antonio Mayans, Shirley Night, Anouchka Lesoeur, Lina Romay, Pamela Stanford
Anno: 1980

Disastrosa produzione Eurociné, LA DEA CANNIBALE è un film diretto da Jesus Franco che cerca di rifarsi al filone cannibalico in voga in quegli anni. Protagonista è Jeremy (Al Cliver) che, insieme alla moglie e alla figlioletta si ritrova nel bel mezzo di un attacco da parte di una tribù indigena in Amazzonia: la moglie viene sbranata, lui riesce a scappare ma perde un braccio e la bambina viene cresciuta dai selvaggi e celebrata come una dea. Anni dopo, Jeremy torna in cerca della figlia insieme ad altre persone, ma i selvaggi sono ancora affamati di carne umana e vengono quasi tutti divorati...

 

Dispiace vedere il nostro Al Cliver (al secolo Pier Luigi Conti) coinvolto in un'operazione simile. Tutto è scadente e LA DEA CANNIBALE annoia e non diverte mai: gli attori sono completamente inespressivi e svogliati, la sceneggiatura inesistente, i dialoghi inutili e soporiferi, la fotografia brutta e raffazzonata, gli effetti speciali ridicoli e ancora peggio è il trucco messo in faccia agli indigeni, che oltretutto parlano tranquillamente la stessa lingua dei "civili".

 

Poco sangue, qualche sbudellamento alla moviola, erotismo castissimo, primi piani, zoomate e locations che nulla hanno a che vedere con l'Amazzonia (ci troviamo in un paesaggio tipicamente mediterreneo) sono alcuni degli ingredienti di una pellicola che ha come unico motivo d'interesse lo storico fondoschiena di Sabrina Siani, sempre seminuda. Poco altro da aggiungere, il mio consiglio è quello di saltare questo film senza alcun rimpianto.

 

Indigeribile.



scritto da: Federico Lazzeri


comments powered by Disqus