Drive In
NON APRITE QUELLA PORTA: L'INIZIOPARANORMAL ACTIVITYBLOODY PSYCHOHO CAMMINATO CON UNO ZOMBIECORPSES ARE FOREVERRITORNO DEL MOSTRO DELLA PALUDE (IL)RISVEGLIO DELLA MUMMIA (IL)MURDER OBSESSION / FOLLIA OMICIDAFIUME DEL GRANDE CAIMANO (IL)PUNTO DI NON RITORNO28 GIORNI DOPOWRONG TURN / IL BOSCO HA FAMEGIORNATA NERA PER L'ARIETEE TU VIVRAI NEL TERRORE! / L'ALDILÀOCCHI DI CRISTALLOIO SONO LEGGENDA


Quinto Potere
SOPRAVVISSUTI ( I )HAMMER HOUSE OF HORRORUNDER THE DOMETHE STRAIN


Enoch
INCUBO A SEIMILA METRICADAVERE SQUISITONOTTE BUIA, NIENTE STELLEDEVIL INSIDE


Underground
PROGETTO ASTITCHESGOCCIA (LA)LOVE HURTS


Disponibile da oggi in italiano "La Casa a Nazareth Hill" di Ramsey Campbell!

Grazie alla Independent Legions Publishing è da oggi disponibile in formato ebook (per il cartaceo occorre aspettare qualche giorno) la traduzione italiana del romanzo La Casa a Nazareth Hill di Ramsey Campbell, pubblicato in lingua originale nel 1996.

 

 

Ecco la trama:

"Il vedovo Oswald Priestley e la figlia adolescente Amy si trasferiscono in un palazzo ristrutturato. Amy fin da piccola ha sempre chiamato quel posto, rimasto abbandonato per anni, ‘la casa dei ragni’. Nessuno dei nuovi inquilini sa che un tempo Nazareth Hill ospitava un manicomio, una casa di dolore e di tortura, dove la follia è rimasta incollata alle pareti delle stanze o cammina ancora nei corridoi, animando la grande pancia di quell’oscuro palazzo rimesso a nuovo. Durante la permanenza a Nazareth Hill i rapporti tra padre e figlia diventano sempre più difficili. Oswald sembra assorbire l’essenza malvagia della casa e del suo spettrale passato, che lo trascina verso una terrificante discesa che porta dritto nell’inferno della follia. Ma forse c’è dell’altro, la morsa del passato sfugge a ogni definizione. L’autore, attraverso la sua prosa inquietante e soffocante, sposta i confini tra il bene e il male, tra il reale e immaginario, animando ombre e visioni, soprannaturale e follia, dando vita a una storia drammatica a sfondo famigliare che spalanca le porte, una dopo l’altra, delle paure più ancestrali, offrendoci infine una vista unica, terribile e privilegiata, su un piccolo, immenso inferno. I vecchi orrori del manicomio di Nazareth Hill non aspettano altro che poter riemergere con tutta la loro forza".

 

 

Traduzione di Daniele Bonfanti, Illustrazione di copertina di Daniele Serra, Illustrazione di quarta di copertina di Giampaolo Frizzi.

 

 

Si compra qui.

 

 

Fonte: Independent Legions Publishing



scritto da: Andrea Berneschi, 14/01/2017


comments powered by Disqus