Drive In
SPACEMAN CONTRO I VAMPIRI DELLO SPAZIOCASA DEI FANTASMI (LA)YOU'RE NEXTARTIGLIALLA DERIVAMAGHI DEL TERRORE (I)MAD MAX: FURY ROADGOLEM, COME VENNE AL MONDO (IL)ZOMBI HOLOCAUSTCENTIPEDE HORRORRATTLERSVANGUARD (THE)CROCODILEVACANCYPIANETA DEL TERRORE (IL)NON AVERE PAURA DEL BUIO


Quinto Potere
BEM: IL MOSTRO UMANOTHE FOLLOWINGSOPRAVVISSUTI ( I )AI CONFINI DELLA REALTA'


Enoch
TERRA DI MORTESCHIAVI DELL'INFERNOOMBRE E SANGUEDOCTOR SLEEP


Underground
RANCORE FATALERISVEGLISTITCHESGOCCIA (LA)


A PROPOSITO DI DRACULA...

 Curiosità su Oltretomba, lampi e frammenti di storia del cinema dell'orrore e non solo!

 

 Non tutti sanno che il 1897 è l'anno in cui Oscar Wilde viene rilasciato di prigione, Karl Eslener brevetta il coltellino svizzero e Gugielmo Marconi la radio. Il 1897 è però pure l'anno del presunto UFO crash ad Aurora in Texas, della celebre frase di Mark Twain "le notizie sulla mia morte sono esagerate" e l'anno di nascita di Frank Capra.

 

Ma non solo, il 1897 è infatti anche l'anno di uscita del romanzo Dracula di Bram Stoker.

 

Quando Dracula fu pubblicato, dalla Archibald Constable and Company di Westminster nel giugno del 1897, aveva un copertina gialla e i caratteri rosso sangue. Il titolo definitivo del romanzo fu deciso soltanto all’ultimo momento, visto che Abraham STOKER (1847-1912), detto Bram aveva spedito un manoscritto che aveva elaborato per ben sette anni intitolato più banalmente "Il Non Morto". Dracula fu uno dei primi romanzi ad essere battuto a macchina e molta importanza sembra ebbe il lavoro dell’editor che decise di tagliare alcune parti come il famoso primo capitolo che uscì in seguito come L’Ospite di Dracula. Molte pagine furono tagliate anche dal diario di Mina Harker dove tra l’altro alla fine si veniva a sapere che il castello di Dracula era stato distrutto.

 

Circolano alcune storie su questi tagli fatti al manoscritto originale. La prima è che il romanzo di Stoker, così come era stato consegnato, era assolutamente illeggibile tanto che gli editori furono costretti a rivolgersi a un ghost writer perché lo rivedesse e lo rendesse pubblicabile. La seconda, decisamente incredibile, è addirittura quella che ritiene Dracula una versione criptica del caso di Jack lo Squartatore che aveva scosso Londra nel 1888 e che tra le pagine del manoscritto originale si potevano leggere importanti indizi sulla identità del colpevole di cui solo Stoker e una ristretta cerchia di suoi amici erano a conoscenza. Vero o falso che sia, va detto comunque che a ispirare il contesto della storia fu quasi sicuramente il professore ungherese Arminius Vambery, il quale nel 1890, aveva raccontato al giovane Stoker la leggenda del principe rumeno Vlad Tepes Dracul.

 

E questo, se pur a grandi linee, è per adesso quanto.

 

Ma ne riparlermo.

 

 

 

 

 

 

Bibliografia sparsa e non necessariamente essenziale:

- La maledizione del Vampiro; (a cura di Peter Haining); Newton Compton Editori; Maggio 2000.

- Incontri col vampiro dalla Transilvania a Hollywood; (a cura di Ken Gelder); Red Edizioni; Como 1998

- Storia del cinema dell'orrore; (a cura di teo Mora); Fanucci 2003

- Mostri; ( a cura di Fabio Giovannini); Castelvecchi 1999

 

 







scritto da: Francesco Cortonesi, 07/11/2012


comments powered by Disqus