Drive In
LIVING AND THE DEAD  (THE)IMAGO MORTISMANICHINO ASSASSINO (IL)HEADHUNTERRECBOIA SCARLATTO (IL)SUSPENSECASA DEGLI USHER (LA)GRAVITYHEMOGLOBIN / CREATURE DALL'INFERNOQUANDO I MONDI SI SCONTRANODRACULA CONTRO FRANKENSTEINSILENT HILLCOLLINE HANNO GLI OCCHI 2 (LE)CINQUE CHIAVI DEL TERRORE (LE)HORROR IN BOWERY STREET


Quinto Potere
AI CONFINI DELLA REALTA'SOPRAVVISSUTI ( I )UNDER THE DOMEREVENANTS (LES)


Enoch
MR. TORSOAMERICAN VAMPIRE - THE LONG ROAD TO HELLORA DEL LUPO (L')HEADER


Underground
E.N.D.ZOMBIES & CIGARETTESHARD TO CONCENTRATEBLACKOUT


Un nuovo Bram Stoker Award per Alessandro Manzetti!

Nel corso della cerimonia che si è tenuta in forma virtuale sabato 18 aprile 2020 alle ore 18 Pacific Standard Time (per l'Italia alle 3 di notte) (qui) sono stati assegnati i Bram Stoker Award 2019.

 

 

Abbiamo due ottime notizie: la prima è che Alessandro Manzetti, già vincitore per la categoria Poetry Collection nel 2015 con la raccolta Eden Underground (e dieci volte nominato) ha vinto un altro Stoker. L'opera premiata quest'anno è The Place of Broken Things, scritta in collaborazione con Linda D. Addison.

La seconda ottima notizia è che il premio della categoria "romanzo" è stato assegnato a Coyote Rage, scritto dall'autore statunitense Owl Goingback ma pubblicato da una casa editrice italiana, la Independent Legions Publishing.

 

 

Filmhorror.com si congratula vivamente con i vincitori e vive questo avvenimento come un segnale molto positivo per l'Horror di casa nostra. Un trionfo che ci conferma nella nostra concezione generale del genere: una categoria artistica che va presa sul serio, che per complessità e potenzialità non ha niente da invidiare al mainstream, allo slipstream o alla fantascienza, per esempio.

A pagare sono stati ancora una volta il duro lavoro, la collaborazione, l'apertura verso le altre culture e verso la modernità; la volontà di uscire dalle vecchie logiche incancrenite del nostro paese, in barba a ogni piagnisteo e a ogni tentativo di strumentalizzare l'Horror ingabbiandolo in ottiche reazionarie o bassamente commerciali. 

Ancora congratulazioni, Alessandro!



scritto da: Andrea Berneschi, 19/04/2020


comments powered by Disqus