Drive In
INCUBO IN CORSIASGUARDO CHE UCCIDE (LO)NOTTE DEL DEMONIO (LA)RADICE QUADRATA DI TRESEDIA A ROTELLE (LA)HALLOWEEN KILLERAMITYVILLE: DOLLHOUSEEMANUELLE E GLI ULTIMI CANNIBALISIERO DELLA VANITÀ (IL)COLLINE HANNO GLI OCCHI (LE)DARK ASYLUM / IL TRUCIDATOREDOVE COMINCIA LA NOTTELAST WOMAN ON EARTH (THE)BATTLESHIPPIANETA DEI DINOSAURI (IL)VILLAGGIO DEI DANNATI


Quinto Potere
UNDER THE DOMEAQUARIUSSOPRAVVISSUTI ( I )TRUE DETECTIVE


Enoch
TORTUGAPASTO NUDO (IL)TUTTE LE STORIE DI FRAKENSTEINDELIRIUM


Underground
AVVENTURE DEL RAGAZZO DAL PALO ELETTRICO ( LE )AMPUTAZIONE (L')DEAD GIRL WALKINGPROGETTO A


Alessandro Manzetti ai vertici della Horror Writers Association!

La notizia di oggi è molto positiva, e infonderà orgoglio e speranza in ogni appassionato italiano di horror. Alessandro Manzetti, già vincitore del Bram Stoker Award 2016 per la raccolta di poesie Eden Underground è stato eletto nel Board of Trustee dell'Horror Writer Association, assieme a Linda Addison e Ellen Datlow. Ulteriore conferma, se ce ne fosse bisogno, che la Horror Writers Association Italy recentemente costituitasi non è un'appendice periferica della storica organizzazione mondiale, ma una parte integrante e attiva, alla pari di tutti gli altri Chapter.

 

 

L'incarico, di durata biennale, è davvero di grande prestigio. Il Board dell'associazione internazionale è composto di sette Trustees eletti, più il Presidente e il Vice-Presidente. Manzetti è l'unico europeo a farne parte, tutti gli altri (anche quelli che erano candidati) sono statunitensi. Possiamo ben dire che si tratta di una importante svolta strategica della HWA. Il significato di questa vittoria cresce ulteriormente se teniamo conto che le recenti elezioni interne all'associazione hanno visto il più alto numero di votanti di sempre.

 

 

Noi della Filmhorror facciamo i nostri più sentiti complimenti ad Alessandro, che mette in gioco come organizzatore culturale le stesse doti già dimostrate nei suoi libri: coraggio, intelligenza, tenacia. I risultati di questa votazione rappresentano un'importante vittoria per tutti gli autori italiani, non solo quelli legati al genere horror.

 

 

Fonte: Horror.org



scritto da: Andrea Berneschi, 03/10/2016


comments powered by Disqus