Drive In
DARK CITYTHE END? L'INFERNO FUORIRE-ANIMATOR 2PULSEANATOMYMAD MAX: FURY ROADMOSTRO DEI MARI (IL)ROMA CONTRO ROMAHOSTELSQUALO 2 (LO)A GIRL WALKS HOME ALONE AT NIGHTCYCLONESERPENTE E L'ARCOBALENO (IL)CASTELLO DEI MORTI VIVI (IL)MANHUNTER- FRAMMENTI DI UN OMICIDIOSHARKMAN / UNA NUOVA RAZZA DI PREDATORI


Quinto Potere
AQUARIUSESPUNDER THE DOMEREVENANTS (LES)


Enoch
GROSSO GUAIO IN PAOLO SARPISPLATTERPUNK FIGHTING BACKAMERICAN VAMPIRE - THE LONG ROAD TO HELLMR. TORSO


Underground
NATURA MORTAAMPUTAZIONE (L')BLACKOUTHARD TO CONCENTRATE


Un Natale da Horror!

Ormai  mancano poche ore al Natale, ovviamente non potevamo farci sfuggire l'occasione per consigliarvi alcuni film horror (sia belli, che brutti) tutti a tema natalizio per trascorrere delle buone feste con i propri parenti. 

 

1 )  Il primo che vi consigliamo è Un Natale Rosso Sangue (Black Christmas. 1974, Canada) diretto da Bob Clark, considerato uno dei capostipite dei film slasher classici. La trama ruota attorno ad una pensione per studentesse, in cui gli ospiti sono pronti a festeggiare la vigilia di Natale. Ma a sconvolgere la notte ci penserà un maniaco che prima terrorizza le ignare ragazze al telefono e poi passerà ai fatti intrufolandosi direttamente nell'abitazione, tentando di ucciderle una ad una.

Il film propone una trama banale e scontata, ma la regia è solida e le prove degli attori sono molto buone, purtroppo risente degli anni che porta e risulta un po' lento all'inizio.  Quando decide nella seconda parte di premere l'acceleratore, non manca di atmosfera e tensione e presenta un finale per niente scontato. Per gli amanti del genere slasher è un film che va assolutamente visto, pur non esente da pecche.

 

2) Natale di Sangue (Silent Night, Deadly Night. 1984, Usa), diretto da Charles E. Sellier Jr un classico dell'horrorslasher. Il film ha avuto una buona fortuna, guadagnandosi lo status di cult, e sono stati prodotti altri cinque seguiti, il quarto: “Silent Night, Deadly Night 4: Initiation (1990)” è diretto da Brian Yuzna ( Society, The Dentist 1-2, Re-Animator 2).

La trama: “Billy subisce un grave trauma infantile, vede morire davanti a suoi occhi durante la vigilia di Natale i propri genitori per mano di un killer vestito da Babbo Natale. Trascorrerà così la propria infanzia in orfanotrofio in cui subirà le angherie dei propri compagni e dalla Madre Superioria, dovuto al suo carattere timido ed introverso. Una volta cresciuto troverà un modesto lavoro: dovrà indossare un costume da Babbo Natale in un centro commerciale per servire i clienti, ovviamente Billy impazzirà e comincerà una scia di sangue infinita che lo porterà a vendicarsi di tutti gli anni di soprusi subiti.”

Il film non aggiunge nulla di nuovo al genere ma visto la presenza di tanta emoglobina risulta molto divertente.

 

3) Non Aprite prima di Natale (Don't Open Till Christmas, 1984, G.B.), diretto da Edmund Purdom. “Un detective di Scotland Yard ed una prostituta si mettono ad indagare su un serial killer, che semina morte uccidendo durante la notte di Natale chiunque gli capiti a tiro e sia vestito da Santa Claus. “

Il film è una trashata paurosa ed è pure brutto, ma risulta comunque godibile per via di un ritmo serrato ed un sacco di omicidi tutti differenti e ben congegnati, non mancano: evirazioni, facce bruciate negli scaldini, frecce che trapassano la nuca e spappolamenti vari. A livello narrativo la sceneggiatura è povera e pure la motivazione che spinge il killer alla mattanza è il classico trauma infantile, ciò che salva la pellicola è il grande quantitativo di sangue utilizzato. Piccola curiosità nel cast compare Caroline Munro, protagonista del bellissimo Maniac (1980) di William Lusting.

 

4)Un minuto a mezzanotte (3615 Code Peré Noel, 1989, Francia), diretto da René Manzor.

Un ragazzino ricchissimo che vive insieme alla madre e il nonno in un castello, non vede l'ora di festeggiare il Natale. Credendo ancora all'esitenza di Babbo Natale, rimane sveglio tutta la notte per aspettare il suo arrivo, ma al posto del simpatico omaccione vestito in rosso si presenta a casa un pazzo assassino vestito da Santa Claus, che prova rancore nei confronti della madre del ragazzino.

Film che è una sorta di via di mezzo tra “Mamma ho perso l'aereo” e un thriller cupo e claustrofobico. La regia è ottima e i momenti di tensione non mancano, visto anche che il babbo natale interpretato da Patrick Floersheim, sa veramente essere inquietante e cinico (bellissima la scena in cui uccide il cane del ragazzino).  Il regista è bravo a giocare sull'inversione dei ruoli vittima-carnefice. Insomma un film godibile e divertente

 

5) A l'interieur (2007, Francia), diretto da Alexandre Bustillo e Julien Maury

“E' la notte del 24 Dicembre, una donna incinta che è appena riuscita a riprendersi da un grave incidente stradale in cui ha perso il marito, viene perseguitata nella propria abitazione da un donna misteriosa e piscopatica che tenta di ucciderla a tutti i costi.”

Bellissimo film, forse insieme a Martyrs uno delle punte di diamante del cinema horror francese moderno. Nonostante proponga un plot semplice, il film è ricco di atmosfera e tensione. Essendo uno slasher non mancano ovviamente scene splatter molto forti e disturbanti (alcune non ve le dimenticherete sicuramente), ma nonostante la propria natura horror non disdegna momenti drammatici ed emotivi che ruotano attorno al dramma della maternità ossessiva.               Consigliatissimo.

 

Tutto lo staff di FilmHorror.com vi augura buone feste.

 



scritto da: Stefano Giorni, 24/12/2014


comments powered by Disqus