Drive In
CRITTERS / GLI EXTRARODITORINUMBER 23 (THE)IDENTITÀBATTLESHIPMAD MAX: FURY ROADINSIDIOUSFEEDCODA DELLO SCORPIONE (LA)VENDETTA DI HALLOWEEN (LA)ON EVIL GROUNDSTURBO KIDFRANKENSTEIN E I MOSTRI DELL'INFERNOINVASORI SPAZIALI (GLI)NEW MOONMURDER OBSESSION / FOLLIA OMICIDAFORCED ENTRY


Quinto Potere
SOPRAVVISSUTI ( I )UNDER THE DOMETHE FOLLOWINGTRUE DETECTIVE


Enoch
LIBRI DI SANGUEWILLIAM KILLED THE RADIO STARTERRA DI MORTEDEVIL INSIDE


Underground
NATURA MORTAPENSAVI DI ESSERTI LIBERATA DI MEDESKTOPCOPERTA (LA)


TARANTOLA (recensione): i ragni giganti secondo Jack Arnold!

 

Il dottor Matt Hastings. Medico di una cittadina nel deserto dell’Arizona, si trova a indagare sulla strana morte di un uomo affetto da una rara malattia, l’acromegalia. Le indagini lo portano al laboratorio dove uno scienziato, il professor Gerald Deemer compie ricerche su una sostanza nutriente che dovrebbe eliminare la fame nel mondo, assistito dalla giovane dottoressa Stephanie Clayton. Lo scienziato è brusco e poco collaborativo, ma tutto nasce da lì: un ragno reso gigante dalla sostanza super nutriente è fuggito, liberato dall’uomo morto di acromegalia…

 

Senza dubbio uno dei film più noti sugli insetti giganti. Per molti il vero capolavoro di Jack Arnold. In realtà Arnold nel corso della sua straordinaria carriera ha fatto di meglio, ma è innegabile che TARANTOLA sia decisamente innovativo sia per quanto riguarda la struttura della sceneggiatura che per il ritmo. Merita quindi un posto d’onore.

 

La gigantesca tarantola non è così protagonista come ci si potrebbe aspettare ma la vicenda di contorno è ben strutturata ed è questo a rendere il film decisamente più solido rispetto ai tanti epigoni usciti nello stesso periodo.

 

Gli effetti speciali di Clifford Stine sono di quelli poveri ma belli e Arnold li sfrutta al meglio riproponendo atmosfere che rimandano al primo King Kong. La degenerazione dello scienziato che lentamente vede il suo volto deformarsi fino a diventare anch’egli un mostro è il perfetto contrappunto di una storia che viaggia su due binari: da una parte il ragno gigante che non fa altro che seguire la sua natura e che semina terrore senza alcuna colpa e dall’altra lo scienziato “pazzo” che come il dr Frankenstein suscita pena e repulsione allo stesso tempo. Il messaggio è chiaro: chi è pronto a violentare la natura se pur per una buona causa, non può che far danno e andare incontro alla catastrofe a sua volta.

 

TARANTOLA è un film imperdibile per tutti gli appassionati della fantascienza anni 50. Più cult di così, si muore.

 

Buono il dvd italico della Golem. Extra: solo il trailer.

 

Curiosità numero 1: esordio cinematografico di Clint Eastwood che qui compare come pilota del jet che attacca la gigantesca tarantola. Eastwood non fu accreditato nei titoli di coda.

 

Curiosità numero 2:  interessante la previsione sull’incremento della popolazione mondiale che viene fatta all’interno del film. Il professor Deemer protagonista del film sostiene con preoccupazione un una scena che nell'anno 2000 saremo stati circa 3, 6 milairdi. In realtà eravamo quasi il doppio.

 

Curiosità numero 3:buona parte delle scene furono realizzate utlizzando una vera tarantola che veniva indirizzata nei suoi movimenti da un getto d'aria che fuoriusciva da un tubo...





scritto da: Francesco Cortonesi, 04/09/2014


comments powered by Disqus