Drive In
LIVING AND THE DEAD  (THE)CASTELLO DEI MORTI VIVI (IL)VILLAGGIO DEI DANNATI (IL)MATANGO / IL MOSTROOGROFF / THE MAD MUTILATORINCUBO SULLA CITTÀ CONTAMINATADARKNESSMIST (THE)DARK MEMORIES / RICORDI TERRIFICANTIM / IL MOSTRO DI DUSSELDORFCAPTIVITY8MM / DELITTO A LUCI ROSSERAGAZZA DEL VAGONE LETTO (LA)DAL PROFONDO DELLE TENEBRERADICE DEL MALE (LA)NASCONDIGLIO (IL)


Quinto Potere
DEXTERAQUARIUSREVENANTS (LES)DEAD SET


Enoch
I SOGNI DEL DIAVOLO: SPLATTERPUNK GLORYBAOHINCUBO A SEIMILA METRICATENE DI EYMERICH (LE)


Underground
AMPUTAZIONE (L')ZOMBIES & CIGARETTESHALLWAYGROUND FLOOR


1975: OCCHI BIANCHI SUL PIANETA TERRA (recensione): i vampiri domineranno il mondo!

 

Benvenuti nel futuro. Una guerra biologica ha decimato la vita sulla Terra. Los Angeles è una città fantasma spazzata dal vento, in cui Robert Neville si aggira con la sua decappottabile in strade assolate alla ricerca di provviste. E facendo in modo di essere di nuovo al sicuro prima del tramonto, quando altri “abitanti” compaiono.

 

Un super classico.

Notevole.

Praticamente un capolavoro.

 

 Charlton Heston è un Neville perfetto che cerca di sfuggire agli attacchi della Famiglia, una congrega di sopravvissuti composta da nuove inquietanti creature generate dalla guerra. Non sono proprio vampiri, ma in qualche modo ci assomigliano. 

 

Adattamento molto, ma molto libero del romanzo di Richard Matheson, Io sono Leggenda.  Siamo molto distanti anche da L’Ultimo Uomo della Terra con Vincent Price. Di fatto solo la base dell’idea è la stessa.

 

In 1975: OCCHI BIANCHI SUL PIANETA TERRA tutto è molto più complesso e strutturato per concetti più che per logica. Altamente spettacolare, ma anche sufficientemente articolato da essere concettuale. Le riflessioni sono d’obbligo. Se si dovessero usare termini di paragone lo si potrebbe definire un qualcosa che sta a metà tra un film John Carpenter e uno di Tarantino

 

Se gli si vuol trovare un difetto, in effetti forse è proprio l’eccessivo carico di significati che permeano quasi ogni scena. Il romanzo da questo punto di vista lascia molto più spazio alle considerazioni del lettore. 

 

Buon ritmo. Ottima la fotografia che rende perfettamente la Los Angeles cemento e acciaio ormai deserta e illuminata solo dai raggi del sole. Notevole il titolo italiano.

 

Straordinario lo start up iniziale.

 

Ottimo il blu ray italico. Assolutamente consigliato.

 

Curiosità numero 1: nel film è un conflitto tra Cina e Russia a scatenare la guerra batteriologica. In effetti nel 1969 Cina e Russia e per un breve periodo si era ritenuto assai probabile una guerra totale tra le super potenze comuniste.

 

Curiosità numero 2: un adattamento cinematografico del romanzo di Matheson era stato scritto da Matheson stesso che lo aveva intitolato The Night Creaturs. Purtroppo questo progetto non è mai stato portato a termine.

 

Curiosità numero 3: Charlton Heaston era un fan assoluto del libro di Matheson. Ignorava però l’esistenza del precedente adattamento interpretato da Vincent Price.

 

 

 

 

 

 

 



scritto da: Francesco Cortonesi, 13/05/2014


comments powered by Disqus