Drive In
DARK ASYLUM / IL TRUCIDATORESTORIE PAZZESCHESOCIETY / THE HORRORA VENEZIA... UN DICEMBRE ROSSO SHOCKINGNASCONDIGLIO (IL)JU ONBEHIND THE MASK / VITA DI UN SERIAL KILLERDEMONE (LE)MORTI DI IAN STONE (LE)REC 2LIVING AND THE DEAD  (THE)A.A.A. MASSAGGIATRICE BELLA PRESENZA OFFRESI...DIARY OF THE DEAD / LE CRONACHE DEI MORTI VIVENTIKINGDOM OF THE SPIDERSCREATURE FROM THE HAUNTED SEABLACK HORROR / LE MESSE NERE


Quinto Potere
REVENANTS (LES)INTO THE NIGHTAMERICAN HORROR STORY: MURDER HOUSEUNDER THE DOME


Enoch
TUTTE LE STORIE DI FRAKENSTEINRAGAZZE VIVEOMBRE E SANGUEDOCTOR SLEEP


Underground
BLACKOUTDESKTOPSTITCHESBLACK SHADOWS


La serie televisiva LES REVENANTS sbarca in America

LES REVENANTS è una serie francese di discreta fattura, adattamento del film QUELLI CHE RITORNANO di ROBIN CAMPILLO (2004). Le sue otto puntate sono state diffuse da CANAL+ a partire da Novembre 2012 e si sono aggiudicate il premio GLOBE DE CRYSTAL per la migliore serie TV dell'anno. A Febbraio 2014 dovrebbe uscire la seconda stagione.

 

In un piccolo paese di montagna, alcune persone morte da anni ritornano in vita. Non sono degli zombie dalla pelle in disfacimento, né vampiri desiderosi di sangue: si presentano alla porta di casa come se niente fosse successo e tentano di ricominciare a vivere assieme ai loro familiari. Nel frattempo si verificano strani fenomeni: l'acqua della diga si abbassa, ci sono strane interruzioni di corrente, avvengono omicidi che ricordano nel modus operandi quelli di un serial killer del passato.

 

E' una serie molto intelligente, ricca di colpi di scena. Il suo livello qualitativo è più simile a quello di TWIN PEAKS che a quello di molte serie americane contemporanee, che investono le loro energie su sesso e violenza ma non sanno costruire atmosfere inquietanti e psicologie credibili dei personaggi.

 

Negli States la serie si chiamerà THE RETURNED, e debutterà la notte di Halloween. Per ora gli americani ne possono vedere il trailer.

 

Fonte:  BLOODY DISGUSTING



scritto da: EL MUERTO, 24/10/2013


comments powered by Disqus