Drive In
AMAZING TRANSPARENT MAN (THE)UOMO SCIMMIA (L')CODA DELLO SCORPIONE (LA)TERRORE DELLA SESTA LUNA (IL)PARANORMAL ACTIVITYJU ONTHIRSTY FOR LOVE, SEX AND MURDERSCOSA (LA)KING KONG IL GIGANTE DELLA FORESTAEVIL BREEDHELL'S FEVERNON APRITE QUEL CANCELLOWOLF CREEKSILENT HILL: REVELATION 3DMETEORA INFERNALE (LA) DONNA LUPO DI LONDRA (LA)


Quinto Potere
AMERICAN HORROR STORY: MURDER HOUSEAQUARIUSDEXTERTHE FOLLOWING


Enoch
SPLATTERPUNK FIGHTING BACKSPEDIZIONE VERSO IL NIENTEGROSSO GUAIO IN PAOLO SARPIAPOCALYPSE


Underground
AMPUTAZIONE (L')BLACK SHADOWSPORCELAIN RISINGHALLWAY


THE ELEVATOR: il debutto sul grande schermo di Massimo Coglitore.

Massimo Coglitore non è certamente un nome nuovo per gli amanti dell'horror indie made in Italy. Il suo cortometraggio Deadline dopo essere approdato al Torino Film Festival, vinse nel 2004 il glorioso Joe D'Amato Horror Festival dividendo però il pubblico della sala che dette vita a un successivo dibattito in Rete dai toni decisamente accesi. Va detto che Deadline, girato in 35 millimetri, al di là di un soggetto davvero banale, dimostrava già le buone qualità registiche di Coglitore che adesso si prepara a sbarcare al cinema con questo THE ELEVATOR.

 

Girato quasi interamente in un ascensore, THE ELEVATOR racconta a storia di Jack Tramell, famoso presentatore americano che conduce un popolare quiz televisivo. Una sera, rientra a casa e prende l'ascensore per recarsi all'ultimo piano del grattacielo dove abita. Dopo qualche piano, l'ascensore si ferma ed entra una donna misteriosa. La donna blocca Jack nell'ascensore e inizia il suo personale quiz show. E’ il confronto drammatico tra Jack, un uomo di successo, col suo cinismo, e questa donna in cerca di vendetta, disposta a tutto, alla disperata ricerca della verità. Jack è accusato di un gravissimo crimine. Manco a dirlo, la domanda inevitabile è: qual è la verità? Chi è il vero colpevole?

 

La trama è apparentemente semplice quindi e la location limitata. Del resto, lo sappiamo, oggi i giovani registi indie italiani sono costretti a fare di necessità di virtù e a far fronte a mezzi limitati che l'assenza di produttori lungimiranti impone. Poco importa comunque, il progetto ci sembra davvero interessante e il cast internazionale che vede Caroline Goodall, e James Parks è arrichito dalla presenza di Burt Young che faceva Paulie in Rocky.

 

Scritto da Riccardo Irrera e Mauro Graiani dovrebbe uscire alla del fine 2013 anche se ancora non sappiamo se usicrà prima in Italia o all'estero.

 

FONTE: Non solo Gore

 

 

 



scritto da: La Redazione, 24/05/2013


comments powered by Disqus