Drive In
FIGLIO DI FRANKENSTEIN (IL)MALE NELLA CARNE (IL)LUPO MANNARO AMERICANO A PARIGI (UN)ORPHANAGE (THE)ALLIEVO (L')OGROFF / THE MAD MUTILATORMY FRIEND DAHMERSONNO NERO DEL DR. SATANA (IL)POSSESSION (THE)THE END? L'INFERNO FUORISTIRPE DEI DANNATI (LA)DAGON / LA MUTAZIONE DEL MALEA VENEZIA... UN DICEMBRE ROSSO SHOCKINGFINE AGOSTO ALL'HOTEL OZONTROLLHUNTERRELIC


Quinto Potere
IN THE FLESHHAMMER HOUSE OF HORRORTHE FOLLOWINGAMERICAN HORROR STORY: MURDER HOUSE


Enoch
AL CREPUSCOLORAGAZZA DELLA PORTA ACCANTO (LA)AMERICAN VAMPIRE - THE LONG ROAD TO HELLSCHIAVI DELL'INFERNO


Underground
ORACLEE.N.D.BLACK SHADOWSHALLWAY


CINEKULT chiude i battenti?

La notizia non è confermata ma questa mattina è stata data per ufficiale su Facebook da Davide Pulici di Nocturno. A quanto pare la CineKult, la collana di CG Homevideo, dedicata al cinema di genere italiano, con titoli selezionati e curati da Nocturno che ripropone la produzione italiana tra cinema erotico, commedia, poliziesco e horror avrebbe chiuso i battenti definitivamente.

 

Pulici è sembrato davvero spazientito dalle critiche mosse da alcuni forum "specializzati" riguardo alla qualità tecnica di alcuni dvd (Django e La Notte dei Diavoli) oltre alla assenza di extra interessanti (Il Poliziotto è Marcio)

Noi non abbiamo visionato i dvd in questione, ma francamente stentiamo a credere che soprattutto i tipi di Nocturno abbiano rilasciato prodotti realmente carenti dal punto di vista tecnico. Nel caso crediamo che se ciò è avvenuto sia dovuto a contingenze indipendenti dai curatori.

 

In ogni caso se paragoniamo i dvd CineKult che abbiamo visionato fino a qui rispetto alle cose realmente inguardabili distribuite da altre etichette a prezzi decisamente più elevati, davvero la chiusura di CineKult ci appare come una vera e propria perdita.

 

A prescindere da ciò che amareggia Pulici comunque, per l'ennesima volta non possiamo far altro che prendere atto della massa di nerd che infesta questo ambiente e che si dimostra sempre più insostenibile. Sempre pronta tra l'altro a sparare sentenze senza realmente sapere come stanno veramente le cose.

 

In cuor nostro ci auguriamo comunque che i ragazzi di CineKult ci ripensino...

 

Fonte: Davide Pulici Profilo Facebook

 

 



scritto da: La Redazione, 18/12/2012


comments powered by Disqus